Rapporto congiunturale settore artigianato manifatturiero – 2° semestre 2008

Rapporto congiunturale – settore artigianato manifatturiero – 2° semestre 2008

La finalità del nuovo Osservatorio.
Quest’azione di monitoraggio, dedicata all’analisi semestrale delle dinamiche economiche riguardanti le piccole imprese manifatturiere del Circondario di Empoli, fa parte di un più ampio progetto di costante monitoraggio delle piccole e medie che costituiscono l’ossatura economica di tanta parte del Medio Valdarno e più in generale della Toscana. Sulla portata, l’articolazione e la dinamica della struttura economica del Circondario di Empoli rimandiamo ad altro scritto, dove sarà svolta un’analisi puntuale della struttura economica del Circondario di Empoli nei primi anni 2000 nel contesto
toscano.
Solo a titolo propedeutico vogliamo ricordare che a dicembre 2005, secondo gli attendibili Archivi Asia di Istat, nei tre distretti industriali del Medio Valdarno (Empoli, Castelfiorentino, Santa Croce) si trovavano 37.881 addetti ad Attività Industriali e Manifatturiere (al netto del macro-settore delle Costruzioni) che sullo stock analogo della Regione Toscana pesavano per il 10,8%. E la medesima fonte ci informa che le specializzazioni produttive facevano emergere il Distretto di Empoli nell’industria agro-alimentare, nell’abbigliamento, nella chimica e nelle lavorazioni dei minerali non metalliferi, il Distretto di Castelfiorentino nelle calzature e nelle lavorazioni del legno, ed, infine, quello di Santa Croce nella ormai famosa attività conciaria.