Rapporto congiunturale settore costruzioni e impiantistica – 2° semestre 2008

Rapporto congiunturale – settore costruzioni e impiantistica – 2° semestre 2008

Finalità del Report
Questo lavoro di monitoraggio di un raggruppamento significativo d’imprese che appartengono al settore impiantistico fa parte di un più ampio ed assai ambizioso progetto: quello di costruire un insieme ben organizzato di strumenti di indagine volti a seguire le vicissitudini economiche delle PMI del Circondario di Empoli non solo come tradizionalmente avveniva fermandosi al pur fondamentale ambito dell’Artigianato Manifatturiero, ma allargando il raggio dell’analisi fino a comprendere se non tutti quanti i “pezzi” che compongono il puzzle delle PMI locali, sicuramente la parte più rilevante: rilevante per le dimensioni numeriche, ma anche per la forza economica espressa.
In tutta coerenza con questo proponimento, qui di seguito sono presentati i risultati della Prima Indagine dedicata al settore dell’impiantistica, che – come vedremo in dettaglio nella prima sezione del Report – costituisce una parte sempre più ampia ed importante della struttura economica locale.
Come noto, la classificazione Istat comprende l’impiantistica all’interno della Sezione F (“Costruzioni”) insieme all’edilizia. Questa classificazione ha una lunga permanenza nelle rilevazioni censuarie (e non solo) di Istat e deriva dall’indubbio legame che sussisteva e sussiste tuttora fra l’edilizia (costruzione e ristrutturazione di edifici) e la
installazione-manutenzione di impianti all’interno dei medesimi. Il “ciclo dell’edilizia” si tira dietro quello dell’impiantistica. Questo legame permane ancor oggi, anche se sono necessarie opportune sfumature. Le sfumature derivano dal fatto che sempre più importanza è venuto assumendo l’attività di manutenzione e controllo rispetto a quella della installazione in senso stretto. Ma le sfumature derivano anche dall’evoluzione tecnologica come ci insegna la crescente attenzione al tema della “domotizzazione” dell’abitazione, alla “casa intelligente”, alle applicazioni tecnologiche per rendere gli spazi abitati (anche per lavoro) sempre più accoglienti e fruibili…