Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa
Iscriviti alla nostra Newsletter
    
back > formazione > altri corsi > speak up

Francese base
Iniziative in evidenza
FORMAZIONE

HACCP
8 - 16 ore - orario 9.00-13.00
Attestato di frequenza
In programmazione
FORMAZIONE

Addetto antincendio basso/medio rischio
4/8 ore in orario 14.30 - 18.30
Attestato di frequenza
FORMAZIONE

Inglese livello A2

50 ore in orario 13.30 - 15.30
Attestato di frequenza
Attestato di frequenza

LIVELLO A1/A1+ (principianti e falsi principianti)

 

SCADENZA ISCRIZIONI: 09/04/2014

DURATA CORSO: 30 ore

 

A CHI È DIRETTO: A tutti coloro che, per lavoro o interesse personale, sono motivati ad avvicinarsi alla lingua francese.

 

CALENDARIO DELLE LEZIONI: Una/due lezioni settimanali in orario 19.00 - 21.00

Scarica il calendario del corso

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 250,00
Al momento dell'iscrizione € 30,00. Il saldo ad inizio corso.

PREMESSE METODOLOGICHE: Per livello “base” si intende il livello A1/A1+, definito anche “di contatto”, del Quadro Comune di Riferimento Europeo per la conoscenza delle lingue. Il corso di 30 ore, quindi, avrà come obiettivo quello di sviluppare negli apprendenti le basi di un livello di competenza iniziale che, in successive edizioni, possa consentire il conseguimento pieno del livello di sopravvivenza (A2) per il quale occorrono 100/120 ore di corso (quindi 70/90 ore ulteriori).
Per chiarire i contenuti, le abilità e le conoscenze previste dai vari livelli del Quadro Comune, si invita a consultare la seguente tabella.

 

Livello
base

A1

Livello di contatto
Comprende e usa espressioni di uso quotidiano e frasi basilari tese a soddisfare bisogni di tipo concreto. Sa presentare se stesso/a e gli altri ed è in grado di fare domande e rispondere su particolari personali (dove abita, le persone che conosce, le cose che possiede ecc). Interagisce in modo semplice purché l’altra persona parli lentamente e chiaramente e sia disposta a collaborare.

A2

Livello di sopravvivenza
Comprende frasi ed espressioni usate frequentemente relative ad ambiti di immediata rilevanza (es. Informazioni personali e familiari di base, fare la spesa, la geografia locale, l’occupazione). Comunica in attività semplici e di routine che richiedono un semplice scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni. Sa descrivere in termini semplici aspetti del suo background, dell’ambiente circostante; sa esprimere bisogni immediati.

Livello intermedio

B1

Livello di soglia
Comprende i punti chiave di argomenti familiari che riguardano la scuola, il tempo libero ecc. Sa muoversi con disinvoltura in situazioni che possono verificarsi mentre viaggia nel paese di cui parla la lingua. È in grado di produrre un testo semplice relativo ad argomenti che siano familiari o di interesse personale. È in grado di esprimere esperienze ed avvenimenti, sogni, speranze e ambizioni e di spiegare brevemente le ragioni delle sue opinioni e dei suoi progetti.

B2

Livello di progresso
Comprende le idee principali di testi complessi su argomenti sia concreti che astratti, comprese le discussioni tecniche sul suo campo di specializzazione. È in grado di interagire con una certa scioltezza e spontaneità che rendono possibile una interazione naturale con i parlanti nativi senza sforzo per l’interlocutore. Sa produrre un testo chiaro e dettagliato su un'ampia gamma di argomenti e spiegare un punto di vista su un argomento fornendo i pro e i contro delle varie opzioni.

Livello avanzato

C1

Livello di efficienza autonoma
Comprende un’ampia gamma di testi complessi e lunghi e ne sa riconoscere il significato implicito. Si esprime con scioltezza e naturalezza. Usa la lingua in modo flessibile ed efficace per scopi sociali, professionali ed accademici. Riesce a produrre testi chiari, ben costruiti, dettagliati su argomenti complessi, mostrando un sicuro controllo della struttura testuale, dei connettori e degli elementi di coesione

C2

Livello di padronanza in situazioni complesse
Comprende con facilità praticamente tutto ciò che sente e legge. Sa riassumere informazioni provenienti da diverse fonti sia parlate che scritte, ristrutturando gli argomenti in una presentazione coerente. Sa esprimersi spontaneamente, in modo molto scorrevole e preciso, individuando le più sottili sfumature di significato in situazioni complesse

 

Il metodo di insegnamento-apprendimento utilizzato in questo corso sarà quello attualmente più accreditato dalla glottodidattica, ovvero quello comunicativo e, quindi, la lingua sarà presentata come uno strumento vivo e versatile, non come un’entità virtuale. Al centro di ogni intervento sarà posta la competenza comunicativa in relazione ai bisogni specifici dei discenti, seguendo quindi una metodologia personalistica che tenga conto delle intelligenze multiple presenti nel gruppo. Si darà quindi priorità a tecniche didattiche atte a favorire la partecipazione attiva dando spazio a simulazioni di situazioni reali.
L’approccio comunicativo prevede, inoltre: la pluralità di registri linguistici; l’uso della lingua madre a fini di analisi comparativo-contrastiva; lo studio di una grammatica di comunicazione che non si limiti allo studio della frase, che consideri il discorso e le problematiche enunciative a livello globale e che sia presentata secondo una metodologia “della scoperta”; la considerazione dell’errore come parte integrante del processo di apprendimento e come fonte di informazione sullo stadio interlinguale. . L’approccio alle regole grammaticali si svilupperà a spirale, a seconda dei vari bisogni comunicativi affrontati, assolvendo una funzione pragmatica ben determinata. Non saranno, quindi, presentate mai regole nella loro totalità ma soltanto nei loro aspetti utili ai bisogni di comunicazione immediata.
Come si è detto, il metodo comunicativo, nei livelli iniziali, non demonizza né esclude a priori il ricorso all’italiano ma lo circoscrive a limitati casi di effettiva necessità. Per queste ragioni, soprattutto nella fase iniziale, è importante che il docente conosca le dinamiche di apprendimento degli italofoni. Dunque, il ricorso all’insegnante madrelingua risulta preferibile in livelli più avanzati (C), a meno che non si tratti di uno specialista di didattica della propria lingua come L2.

 

SEDI DI SVOLGIMENTO: Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa - Via delle Fiascaie, 12 - Empoli

TITOLO RILASCIATO: Al termine del corso verrà rilasciato un Attestato di Frequenza

 

DOCENTE: Luca Rossi - Laureato con lode in lingua e letteratura francese all’Università di Pisa, ha una formazione da linguista comparatista. Svolge la professione di insegnante di francese nelle scuole superiori e collabora come traduttore/interprete in eventi a carattere formativo e istituzionale.

INFORMAZIONI & ISCRIZIONI:
Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa - dal Lun. al Ven. 9.00 - 14.00 / 14.30 - 18.45
Via delle Fiascaie, 12 - tel.: 0571 76650 fax: 0571 725041
e-mail: v.sieni@asev.it

 

DOCUMENTI PER L’ISCRIZIONE:
Domanda d'iscrizione

 

Informazioni generali sui corsi
É prevista la distribuzione di materiale didattico.
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.
I corsi si svolgeranno presso la sede dell’ASEV, via delle fiascaie,12 – Empoli (FI).
L’eventuale utilizzo di altre sedi verrà tempestivamente comunicato.


Possibilità di finanziamenti a fondo perduto per la formazione (voucher)
É possibile richiedere voucher per la partecipazione ai corsi a seguito della pubblicazione di bandi da parte di Regione/Provincia/Circondario.
L’ASEV garantisce il servizio di presentazione della domanda all’Ente finanziatore.

 

I dati relativi all'organizzazione del Corso possono subire variazioni







© Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa Spa - Tel. 0571 76650 Fax 0571 725041 - Via delle Fiascaie, 12 - 50053 Empoli (FI)
Ufficio Registro Imprese di Firenze, P.IVA e C.F. 05181410480 - R.E.A. 526891 - Cap. Soc. I. V. 250.000,00 euro