Notice: Undefined index: prefix in /web/htdocs/www.asev.it/home/aree/wp-content/themes/executive/executive_10/tools/breadcrumbs.php on line 121

Il progetto

QUADRO GENERALE DELL’INTERVENTO

Il progetto A.R.E.E. è finalizzato alla creazione di un partenariato transnazionale tra istituzioni, enti di ricerca e imprese per lo svolgimento di attività di scambio di progetti innovativi di trasferimento e adattamento di prodotti e buone pratiche sui temi dell’ambiente e della sicurezza.

Un rapporto equilibrato tra produzione e ambiente, l’individuazione di nuove fonti di energia e di modalità di risparmio energetico sono elementi imprescindibili per uno sviluppo sostenibile. La crisi economica che il mondo sta attraversando può essere un’occasione irripetibile per fermarsi, riflettere e ripensare i nostri modelli di produzione e di lavoro. Per un progetto di sviluppo che veda l’ambiente, l’impresa e il lavoratore uniti e in sinergia è essenziale operare a livello transnazionale con scambi di buone pratiche e buone idee.

Il Circondario Empolese Valdelsa (soggetto capofila del progetto) e la Provincia di Prato propongono nel progetto A.R.E.E. la messa in rete transnazionale di due progetti territoriali finanziati sul POR OB2 della Provincia di Prato (Impresa Ecoefficiente) e del Circondario Empolese Valdelsa (Tecnico del risparmio energetico) che si occupano il primo di sostenere processi di cambiamento e innovazione delle imprese del distretto pratese e dell’Empolese Valdelsa indirizzandole verso strategie di risparmio energetico e pratiche industriali rispettose dell’ambiente; il secondo di formare delle figure professionali in grado di progettare interventi tecnici volti al risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale operando sia nel settore privato che in quello pubblico. Il Circondario porta allo scambio transnazionale anche l’esperienza del punto ERRE –sportello che offre ai cittadini, alle imprese, ai professionisti e agli enti risposte e soluzioni sui temi delle energie rinnovabili, del risparmio energetico e del miglioramento della qualità dell’ambiente.

Il progetto A.R.E.E. interagisce, inoltre, a livello di territorio regionale con il progetto LINEA del Ministero dello Sviluppo Economico e coordinato da PIN Scrl.

La Provincia di Prato e il Circondario Empolese Valdelsa propongono un’attività transnazionale con la città di Friburgo in Germania, la sua Amministrazione Comunale, i suoi Centri di ricerca, le sue imprese.

 

FRIBURGO-GERMANIA

  1. 1. La città di Friburgo nel 1986, ha rifiutato l’energia nucleare, innescando un circolo virtuoso di risparmio energetico e ottenendone un netto miglioramento degli standard di qualità della vita nella città. Il no al nucleare ha avuto da subito ricadute enormi sulla politiche urbanistiche del Comune, che ha puntato alla costruzione di una città di piccoli percorsi, per ridurre il traffico da autovetture e ha incentivato, dal 1992, la costruzione di edifici energeticamente efficienti. Ciò non ha voluto dire solamente sfruttare l’energia solare per produrre elettricità. Ha significato, invece, progettare in modo consapevole, sfruttare passivamente la radiazione del sole per riscaldarsi, produrre energia termica grazie al solare termico; il tutto utilizzando intelligenti soluzioni architettoniche che garantiscono un’alta qualità della vita. 


img_progetto

AZIONI PREVISTE

L’azione principale prevede la creazione di una partnership tra l’amministrazione provinciale di Prato, il Circondario Empolese – Valdelsa e la città di Friburgo per la creazione di una piattaforma di conoscenze A.R.E.E. in cui si prevedono azioni di informazione e di formazione, di scambio per far incontrare le persone, le esperienze e le idee.

Le azioni transnazionali prevedono la redazione di una newsletter come strumento interno di comunicazione, missioni di informazione/formazione e di creazione partnership a Friburgo.

I progetti territoriali IMPRESA ECOEFFICIENTE (Provincia di Prato), Corso per tecnico del risparmio energetico (Circondario Empolese Valdelsa) e nazionali LINEA (PIN Scrl) interagiranno sulla piattaforma di conoscenza A.R.E.E. con le loro azioni. Un servizio di mentoring sarà effettuato da un team di ricercatori che organizzeranno anche un seminario di formazione per approfondire gli argomenti affrontati durante le visite transnazionali. La durata del progetto è di 11 mesi da novembre 2009 a settembre 2010.

Il progetto si concluderà con la stesura e la sottoscrizione di un protocollo di intesa per la collaborazione tra le istituzioni coinvolte.

Azione 1. Newsletter A.R.E.E. 11 mesi (novembre 2009 –settembre 2010) – azione locale

Azione 2. Mentoring 11 mesi (novembre 2009 –settembre 2010) – azione locale

Azione 3. Definizione di un Regolamento Edilizio Bio ed Ecosostenibile per le costruzioni ad uso produttivo 10 mesi (novembre 2009 –giugno 2010) – azione locale

Azione 4. Seminario di studio approfondimento (febbraio-marzo 2010)- azione locale

Azione 5. Missione a Friburgo (giugno 2010 – informazione/formazione) – azione transnazionale

Azione 6. Missione a Friburgo (giugno 2010 – protocollo di intesa tra le istituzioni) – azione transnazionale

Documento senza titolo